MENU

You are here

Regolamento del Corso di Laurea Magistrale in Matematica

Art. 1 - Finalità, durata, e modalità di assegnazione

  1. La Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, in seguito denominata SISSA, con i suoi Settori di Analisi Funzionale e Applicazioni e di Fisica Matematica, e l’Università di Trieste, con la sua Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, gestiscono congiuntamente un percorso formativo finalizzato all'avviamento alla ricerca scientifica in Matematica, in seguito denominato Percorso Formativo Comune, regolato da una apposita convenzione. Tale percorso si articola in un complesso di insegnamenti tenuti da docenti della SISSA e dell'Università di Trieste nell'ambito del Corso di Laurea Magistrale in Matematica dell'Università di Trieste, ed è rivolto a tutti gli studenti che intendano acquisire gli strumenti teorici e le competenze necessarie ad intraprendere un'attività di ricerca in Matematica di alto livello.
  2. Il presente regolamento disciplina le modalità di conferimento di borse di studio per studenti italiani e stranieri, in seguito denominate borse, attribuite dalla SISSA per la frequenza del Percorso Formativo Comune.
  3. Le borse sono assegnate sulla base di un concorso per titoli ed esami. In corrispondenza del biennio accademico del corso di laurea Magistrale hanno durata biennale. Il mantenimento della borsa è subordinato all’osservanza delle norme del presente regolamento.
  4. L’ammontare delle borse, i servizi messi gratuitamente a disposizione dei borsisti ed il numero di borse messe a concorso sono deliberati annualmente dal Senato della SISSA e, per quanto concerne la copertura finanziaria, dal Consiglio di Amministrazione della SISSA.
  5. Il bando di concorso, affisso all’Albo e pubblicato sulla pagina web della SISSA, e inviato alle Università ed alle Istituzioni Scientifiche italiane e straniere indicate dai Settori di Analisi Funzionale e Applicazioni e di Fisica Matematica, indicherà i tempi di presentazionedelle domande ed i titoli valutabili.

Art. 2 - Procedure di concorso

  1. Il concorso per il conferimento delle borse è per titoli ed esami, e comprende una prova scritta ed una orale.
  2. Per il conferimento della borsa si richiede il possesso della laurea di primo livello in discipline scientifiche rilasciata da un’università italiana, o di un titolo analogo conseguito all’estero che sia ritenuto idoneo dal Senato della SISSA e che consenta l'iscrizione alla Laurea Magistrale in Matematica, secondo la normativa dell'Università di Trieste. La data entro cui deve essere posseduto tale titolo è fissata annualmente nel bando di concorso.
  3. La Commissione di concorso è nominata dal Direttore della SISSA su proposta del Senato ed è formata da almeno cinque docenti di ruolo, di cui almeno due della SISSA, almeno due dell’Università di Trieste su proposta del Dipartimento di Scienze Matematiche, e almeno uno di un’altra università italiana.
  4. L’esame di concorso è inteso ad accertare le conoscenze matematiche di base del candidato e la sua attitudine alla ricerca scientifica. Per la valutazione la Commissione dispone di 70 punti, di cui 10 per i titoli, 30 per la prova scritta e 30 per la prova orale.
  5. Sono valutabili i seguenti titoli: votazioni conseguite negli esami del curriculum universitario, voto di laurea, diplomi equivalenti, partecipazione a corsi su argomenti matematici, premi e borse di studio, tesi di laurea, eventuali risultati scientifici originali.
  6. La prova scritta consiste nella risoluzione di alcuni problemi proposti dalla Commissione. Sono ammessi alla prova orale soltanto i candidati che abbiano superato la prova scritta con un punteggio non inferiore a 21 punti.
  7. La prova orale verte su argomenti di matematica svolti nel curriculum universitario e sulla eventuale tesi di laurea. Per conseguire l'idoneitàla prova orale deve essere superata con un punteggio non inferiore a 21 punti.
  8. Al termine delle prove d’esame la Commissione compila la graduatoria di merito dei candidati idonei. L’idoneità si consegue superando le prove scritta e orale con i punteggi previsti nei commi 6 e 7 ed ottenendo un punteggio complessivo non inferiore a 49 punti. Il Senato della SISSA esamina gli atti della Commissione e, limitatamente ai candidati idonei, esprime il proprio parere in merito ai titoli di studio conseguiti all’estero. La verifica della adeguatezza di tali titoli ai fini dell'iscrizione alla Laurea Magistrale in Matematica è effettuata dagli organi competenti dell'Università di Trieste.

Art. 3 – Organi di gestione

  1. L'attività di studio dei titolari delle borse, in seguito denominati borsisti, è regolata dal Consiglio dei Professori e dei Ricercatori dei Settori di Analisi Funzionale e Applicazioni e di Fisica Matematica della SISSA, in seguito denominato Consiglio dei Docenti e dalla Giunta Esecutiva.
  2. Il Consiglio dei Docenti elegge il suo Presidente, che dura in carica due anni. Stabilisce per ogni anno accademico le linee generali di gestione del Percorso Formativo Comune e propone al Senato le eventuali modifiche al presente Regolamento.
  3. La Giunta Esecutiva e' composta dal Presidente, da due membri effettivi e due supplenti eletti dal Consiglio del Settore di Analisi Funzionale e Applicazioni, e da due membri effettivi e due supplenti eletti dal Consiglio del Settore di Fisica Matematica. I suoi componenti rimangono in carica due anni.
  4. Le riunioni del Consiglio dei Docenti e della Giunta Esecutiva sono valide se vi partecipa la maggioranza degli aventi diritto. Le delibere sono valide se approvate dalla maggioranza dei presenti alla riunione.
  5. Ogni anno la Giunta Esecutiva assegna a ciascun borsista un tutor concompiti di supporto didattico. Tale tutor sarà scelto tra i docenti, i ricercatori e i collaboratori scientifici dei Settori di Analisi Funzionale e Applicazioni e di Fisica Matematica della SISSA.
  6. Ogni anno la Giunta Esecutiva determina gli obiettivi di studio individuali dei borsisti, sulla base delle competenze raggiunte da ciascuno di loro nel precedente curriculum universitario. Tali obiettivi comprendono prevalentemente corsi svolti nell’ambito del Percorso Formativo Comune e possono anche contenere altri corsi o esercitazioni tenuti da docenti o ricercatori della SISSA o dell'Università di Trieste. Tali obiettivi devono soddisfare i requisiti minimi previsti dal regolamento didattico del Corso di Laurea in Matematica dell’Università di Trieste e possono prevedere anche corsi ed esami per un numero totale di crediti superiore a quello previsto dall’ordinamento universitario nazionale o dai regolamenti didattici dell’Università di Trieste.

Art. 4 – Obblighi dei titolari delle borse

  1. I candidati dichiarati vincitori della borsa sono tenuti a presentarsi alla SISSA e ad iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Matematica dell’Università di Trieste entro le date indicate nel bando di concorso.
  2. borsisti hanno l'obbligo di frequentare i corsi previsti dagli obiettivi di studio individuali loro assegnati dalla Giunta Esecutiva, di cui all'articolo 3, comma 6, e di partecipazione alle attività organizzate alla SISSA dal Giunta Esecutiva. La mancata osservanza di questa norma per più di un mese comporta la cessazione immediata della borsa.
  3. I borsisti sono tenuti a superare in ciascun anno accademico gli esami previsti dagli obiettivi di studio individuali loro assegnati dalla Giunta Esecutiva, con punteggio non inferiore a 24/30 e media pesata non inferiore a 27/30. Il peso attribuito a ciascun esame all'Università di Trieste è pari al numero dei relativi crediti. Il peso degli esami sostenuti alla SISSA viene determinato annualmente dalla Giunta Esecutiva.
  4. Al termine del primo anno accademico i borsisti sono inoltre tenuti a superare un colloquio di fronte ad una commissione di tre docenti della SISSA nominata dalla Giunta Esecutiva. Tale colloquio verte sull’attività di studio complessiva svolta dal borsista nel primo anno.
  5. La mancata osservanza degli obblighi di cui ai commi 3 e 4 comporta la cessazione della borsa al termine dell’anno accademico. Per gravi motivi la Giunta Esecutiva può autorizzare la temporanea sospensione della borsa fino ad un totale di 12 mesi. È disposta d'ufficio, su comunicazione dell'interessato, la sospensione della borsa per gli obblighi di leva. In entrambi i casi la Giunta Esecutiva fisserà le nuove scadenze temporali entro cui devono essere soddisfatti gli obblighi di studio.
  6. I borsisti devono preparare la tesi di laurea con un relatore approvato dalla Giunta Esecutiva e devono superare la prova finale del Corso di Laurea Magistrale in Matematica dell'Università di Trieste entro e non oltre il mese di marzo successivo al secondo anno di corso.
  7. Al termine del Percorso Formativo Comune la SISSA rilascia un Diploma ai borsisti che abbiano soddisfatto gli obblighi di studio previsti. Il Diploma viene rilasciato su parere favorevole della Giunta Esecutiva dopo il superamento di un colloquio che il borsista sosterrà di fronte a una commissione di tre docenti della SISSA nominata dalla Giunta Esecutiva. Fermo restando che la durata complessiva della borsa è di 24 mesi, il colloquio avrà luogo entro il mese di ottobre per i coloro i quali avranno conseguito la laurea magistrale entro il 30 settembre del loro secondo anno di studi, ed entro due mesi dal conseguimento della laurea per gli altri borsisti. Il titolo è rilasciato anche agli altri studenti del Percorso Formativo Comune il cui piano di studi sia stato approvato, su loro richiesta, dalla Giunta Esecutiva, a condizione che abbiano superato gli esami, i colloqui e la prova finale rispettando le condizioni sui punteggi, sui tempi e sulle tesi di laurea previste dai commi 3, 4 e 6.

Sign in